Francesca Ragone e la sua Look Therapy

Quando prendersi cura di sè stessi diventa terapeutico

Leone. Sorriso contagioso, carisma innegabile. Talento, dedizione, perfezionismo.

Francesca Ragone, salernitana di origine, ha attratto la mia attenzione per il suo modo travolgente di esprimere la sua creatività.

Una laurea in Scienze della Comunicazione, un passato come Grafica pubblicitaria e tanta voglia di rivalsa.

Se Resto al Sud è, ad oggi, un progetto nazionale, posso definirla un’antesignana rispetto alla decisione di creare un’attività autonoma in una città che oggi la vede protagonista e vincitrice di premi e riconoscimenti a livello internazionale, quale è Salerno.

“Quello che vedi, – dice – è tutta farina del mio sacco. Ho utilizzato le mie competenze storiche per questo percorso. Lavoravo in un’agenzia di comunicazione da una decina di anni, mentre studiavo all’università. Ho sempre voluto essere indipendente. Avevo questa passione per la bellezza in generale. Mi dedicavo, già da piccolina, all’acconciatura e al trucco, a quello che era l’abbigliamento per me e per le mie amiche. E’ nata per gioco questa passione, all’inizio non ne avevo nemmeno consapevolezza”

resto al sud

Parlare con Francesca è come tirare in sospiro di sollievo. Una boccata d’aria fresca nella routine giornaliera che contraddistingue chi lavora sui social, come me, ed è contornata da oceani di copia incolla e di personalità affatto decise. E la mia voglia di sapere cosa è successo, qual è stata la causa scaturente di un progetto così ambizioso e vocato all’aiuto, viene subito servita.

“In un momento complicato della mia vita, ho deciso di non cedere alla disperazione. – continua Francesca – Un mio progetto familiare non riusciva a decollare. Ed in quel momento ho deciso di mollare tutto. Ho vissuto dei momenti di profonda crisi personale e professionale. Avevo bisogno di uno slancio per ripartire e ricominciare da me. Così su di un foglio scrissi questa parola: Beyouty, diventato il mio progetto e il mio logo. Ho rispettato il mio vissuto. La bellezza mi ha aiutata a rinascere. Truccarmi di nuovo, prendermi cura dei miei capelli, vestirmi di nuovo con colori più decisi, ha fatto in modo che io scoprissi una parte di me che non conoscevo, che mortificavo magari per le regole dovute al lavoro di ufficio.”

La cosa che mi incuriosisce di più, le dico sinceramente, è la decisione di voler puntare su un progetto innovativo in una città forse non ancora pronta, all’epoca, per questo tipo di attività innovativa sotto tanti punti di vista. Quindi alla mia domanda: “come ci sei riuscita?” la sua risposta è:

“E’ stata la sfida più grande. Ho aperto il mio primo studio a Salerno nel 2011. Non volevo andare fuori, avevo mio marito, la mia vita, la mia casa. Il senso di rivalsa è stato più forte di tutto, non volevo dar ragione a chi mi diceva che non ce l’avrei fatta. Mi ero detta troppe volte già da sola questa frase, ma ad un certo punto ho cominciato a dirmi il contrario, che sarei riuscita a realizzare il mio sogno”.

Francesca, dopo questo primo passo arrivano i social, il sito, la Fashion Week a New York e poi?

“E poi da lì in maniera concatenante sono arrivate un sacco di cose. Londra, Parigi, Roma, Milano. E poi stavo facendo un corso di aggiornamento sui capelli. Mi chiesero di registrare dei video testimonianza post corso. Dopo due giorni mi chiamarono per dirmi che ero stata scelta per una rubrica a Detto Fatto”

Ride mentre si racconta, e mi spiega che è riuscita a salire sui treni che le sono passati dinanzi senza mai trascurare la formazione e la professionalità. Mi piacerebbe ascoltarla di più, prendere un caffè con lei e guardare dal vivo i suoi occhi brillare. Ma entrambe dobbiamo tornare al lavoro, e questo scambio emozionale e professionale deve terminare.

Quello che vi consiglio è di seguirla sui social, perchè oltre ad essere una grande professionista, presenzia a livello digital in maniera davvero impeccabile. E sono sicura che sarà fonte d’ispirazione per tante mie lettrici (o lettori).

Tra l’altro, sbirciando tra i suoi progetti, ho scoperto una cosa fantastica: il Beyouty Re Wedding, per tutti coloro i quali vogliano rinnovare le loro promesse di nozze, e sposarsi di nuovo. Top!

L’amore è forse l’unico sguardo che ci è concesso dell’eternità.

Helen Hayes